venerdì 27 luglio 2012

Recensione: [REC] 3 Génesis


2012, Spagna, colore, 80 minuti 
Regia: Paco Plaza 
Sceneggiatura: Paco Plaza, Luis Berdejo 

Con [REC] 2 Paco Plaza e Jaume Balaguerò avevano vanamente tentato di approfondire la storia iniziata con il primo, splendido capitolo, aggiungendo tonnellate di elementi horror (demoni, possessioni, vermoni parassiti, mbé?) che pasticciavano la perfetta sintesi orrorifica del capostipite, ma in generale non riuscendo proprio a creare un film compiuto, persi tra banalità, incertezze e una trama delirante e abbastanza insensata. Con il terzo episodio, invece, lasciato nelle sole mani di Plaza mentre Balaguerò girava Bedtime, si cerca in qualche modo di tornare alle origini con una storia semplice, snella e lineare, priva di spiegazioni e che prova a sbattere in faccia allo spettatore un puro horror zombesco. Certo, il risultato finale non raggiunge l’abisso creativo del secondo capitolo, prendendo le distanze dallo sbrodolamento narrativo e dal comico involontario, ma con [REC] 3 Plaza sbaglia bene o male tutto quello che poteva sbagliare, sfornando un film stanco e vecchissimo, già noioso dopo i primi dieci minuti.

Unica novità interessante, giostrata tra l’altro con grande ironia, è quella dell’abbandono, o quasi, dello stile documentaristico, spezzato a un preciso punto della pellicola per una regia più tradizionalista che segue le vicende dei due sposini separati, durante il post cerimonia nuziale, dall’invasione di infetti urlanti. Il resto è solo un pastrocchio poco coinvolgente di zombie che urlano e corrono, aggredendo chiunque gli capiti a tiro ma senza mai generare un minimo senso d’inquietudine o d’ansia, elementi che si erano fatti tanto apprezzare nel primo [REC]. Si tratta sicuramente di una scelta pensata e voluta, una certa ironia avvolge tutto il film, virando spesso sul grottesco grazie anche alle interpretazioni in parte gonfiate del buon cast (impossibile pensare ad altro quando lo sposo e gli amici indossano le armature medievali, stessa cosa quando Clara sviscera i morti con la motosega), ma ciò non basta a tenere insieme questi 80 minuti scarsi, perché quanto viene a mancare è l’inventiva, la creatività, l’immaginazione che dia qualcosa di nuovo a un assalto zombesco cinematografico.

I protagonisti scappano, muoiono, scappano ancora, ammazzano, si separano, si riuniscono… si assiste insomma a un qualsiasi tran tran di morti viventi post 28 giorni dopo, con un buon gusto per lo splatter e gli effetti truculenti (teste staccate e corpi tagliati a metà inquadrati con una certa, simpatica insistenza) che tuttavia non aiuta a sorvolare su una sceneggiatura inesistente, lacuna enorme e già evidenziata dagli infiniti e insopportabili venti minuti iniziali, dove vediamo niente più di un filmino di un matrimonio dove non succede niente, e con niente intendo niente personaggi, niente situazioni, niente gag, se vogliamo, un nulla totale che serviva soltanto a preparare (male) al massacro. Già i due sposini si mostrano piatti e logorroici nel loro amore urlato e sospirato e che mai li dividerà nonostante gli ZOMBIE che li inseguono, il resto degli invitati alla festa è semplicemente non pervenuto, dato che manca qualsiasi tipo di caratterizzazione ai poveracci che un po’ alla volta finiscono sbudellati.

Impossibile infine non concludere con un appunto su Leticia Dolera, una figa da paura che piacerà tanto ai maschietti quando si strappa l’abito nuziale e impugna la motosega, ma personaggio, o più che altro emblema di un certo modo di intendere il cinema horror, irritante oltre ogni limite.    

14 commenti:

  1. Peccato, speravo proprio fosse migliore... :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma magari a te piace, è a me che ultimamente non piace più nulla e sono diventato vecchio zitello brontolone ;)

      Elimina
  2. ah ah Simone 'mmazza che rifilata che gli hai dato!io a dir la verità mi sono divertito come un matto a vederlo proprio perchè vi ho colto principalmente l'intento parodistico..è impossibile da prendere sul serio un film dove i versetti della Bibbia hanno poteri così straordinari ( e tu che l'hai visto mi capirai , non voglio spoilerare), il protagonista maschile va in giro con armatura di San Giorgio e spadone, la sposa trova casualmente una motosega da imbracciare ecc ecc ...secondo me Plaza non voleva dire nulla di nuovo ma voleva solo creare una parodia del genere. E , a mio parere, c'è riuscito. Anche perchè creare inquietudine non era il suo intento principale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh, sì sì, certo, è chiara la voglia di prendere per il culo e non prendersi del tutto sul serio, però come dico nella rece non c'è sostanza, non ci sono idee, okay le parti divertenti su lui con l'armatura e su tutte le splatterate esagerate modello Evil Dead, ma poca, pochissima fantasia... Ecco perché in fondo mi sono annoiato...

      Elimina
  3. IO NON SONO D'ACCORDO.IL FILM E' MOLTO ORIGINALE E NON HO TROVATO TUTTO QUESTO RIDICOLO TRANNE LA SCENA DEL TAGLIO DEL VESTITO.
    LA REALTA' STESSA E' RIDICOLA E QUINDI CI STA CHE UN'ARMATURA POSSA ESSERE INDOSSATA PER RIPARARSI DAI MORSI E CHE L'UOMO SPUNJI BOB SI RITROVI VESTITO DA SPUGNA A SCAPPARE DA QUESTA SITUAZIONE.
    IL FILM VA GUARDATO COME UN MA SE' E NON LEGATO AI PRECEDENTI (MENO MALE) E L'IDEA DI AMBIENTARE IL TUTTO AD UNA FESTA PER UN MATRIMONIO E' GENIALE A MIO AVVISO.IO VOTO MI PIACE

    RispondiElimina
  4. Ma prese singolarmente qualche scena grottesca funziona (quella dell'uomo spugna che ha problemi di copyright, come dici tu), ma nell'insieme io l'ho trovato molto noioso, perché secondo me non c'è un ritmo, non c'è un'atmosfera, non ci sono personaggi adeguati per dare risalto a questa impronta comica... :)

    RispondiElimina
  5. Bhè dai, se mi dici che ci sono le motoseghe e gli zombies fatti a dadini lo considero già un groooosso passo in avanti rispetto a [REC]2! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma qualsiasi cosa era un passo in avanti rispetto a REC 2! XD

      Elimina
  6. Lo aspetto con ansia, ma figurati se uscirà mai da noi... o meglio, da me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembrava che REC 2 fosse stato distribuito benino, mo' vedremo con questo 3... :)

      Elimina
  7. Non davo a questo film nemmeno un soldo e credo proprio che il mio intuito funzioni ancora bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io confesso che un po', almeno un po' ci speravo...

      Elimina
  8. E la cagata piu brutta che abbia mai visto sono riusciti a buttare al aria i precedenti 2 cose che ti fanno venire voglia di farli causa!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails